Museo Adi Milano: nel weekend il Junior Lab dedicato ai piccoli designer

1024 414 Stancamente Mamma

Milano con i bambini può diventare un luogo tutto da scoprire. Da milanese, da quando ho un bambino, sono tornata a riassaporare la città vivendola insieme a lui, che con le sue mille domande incuriosisce anche me e mi fa osservare i luoghi che conosco da una vita con occhi nuovi. Questo weekend ad esempio non avevamo un programma ancora definito e mi sono imbattuta per puro caso nella proposta dedicata ai bambini del Museo ADI in via Ceresio 7, il Junior Design Lab.

C’è da dire intanto che non ti immagini i bambini in un museo “da grandi”, per tanti motivi. Il primo è che ti chiedi se l’attività sarà veramente adeguata alla loro età o sarà un po’ “troppo”, se riusciranno a mantenere l’attenzione, varie ed eventuali. In questo caso posso dire che è stata una piacevolissima scoperta e che il mio bambino ne è uscito non solo entusiasta ma anche divertito e arricchito. I musei offrono la possibilità di esplorare nuove culture e nuovi mondi e in questo caso di dare sfogo alla creatività.

Museo Adi, Milano

Dove portare i bambini a Milano: al Museo Adi i laboratori a tema tra fantasia e materiali da esplorare

“Design è anche guardare gli oggetti di tutti i giorni con occhio curioso“, secondo Vico Magistretti. Questi laboratori in effetti sono utili anche a questo, a farsi domande sulla realtà che ci circonda oltre a far volare la fantasia. Costruire un trenino, dare vita a un robot, basta avere l’idea giusta per trasformarla in realtà con l’aiuto di tanti materiali da toccare, scoprire ed esplorare. Tutte le attività proposte dal Museo Adi sono strutturate per introdurre i bambini dai 5 ai 13 anni al ruolo che il design ha nella nostra vita.

Si comincia con le mostre attive per concentrarsi poi in svariate attività in cui i bambini saranno guidati a riconoscere il rapporto tra utilizzo, forma e funzione, a ricorrere al disegno come primo momento di analisi e progettazione per mettere a fuoco un’idea, realizzare un primo prototipo e costruirlo, da soli o in gruppo. Il laboratorio a cui abbiamo scelto di partecipare si chiama “Poco spazio, dove lo metto“?, ma ce ne sono molti altri interessanti. Sicuramente a mio figlio piacerebbe anche quello dei robot. Mi ha colpito come a partire da una condivisione comune di esperienze i bambini siano stati veramente coinvolti dalla situazione. La sfida era quella di scegliere una problematica specifica e di trovare possibili soluzioni mediante oggetti in grado di aumentare lo spazio a disposizione. Un’ora e mezza di apprendimento ma anche di risate, nuove conoscenze e scoperte. Non c’è dubbio che ci torneremo di nuovo.

Se ti è piaciuto l’articolo sul Museo ADI di Milano, condividilo o lascia un commento ❤

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti